Info (multilingual)
Mit Hartmann-Loks on tour: Mit dem 32-Spänner durch Chemnitz.
Museumspädagogik auf dem Bock: Schnupperkurs.
Der Holsten-Sechserzug: Im Zugpferdemuseum zuhause.
Stückguttransport en miniature: Diorama „Spedition“.

Il Museo dei cavalli da lavoro è un museo privato che dal 2000 ha sede in una parte degli edifici di una fattoria dichiarata monumento nazionale e situata in un villaggio nei pressi di Amburgo.

Le collezioni comprendono suppellettili ed attrezzature provenienti da stalle utilizzate per usi commerciali: finimenti per 4, 6 e 10 attacchi, strumenti per veterinari, diligenze postali, carri per il trasporto di birra e materiale bellico. Interessante anche la biblioteca dotata di un’ampia raccolta di libri e testimonianze d’epoca.

Il lavoro di ricerca e documentazione è concentrato sui cavalli da lavoro e il loro impiego nell’ambito del commercio, dell’artigianato, dell’industra, della comunicazione (posta) e per scopi militari. Inoltre ci si occupa dei cavalli utilizzati in agricoltura e silvicoltura nei settori di cui non si occupano altri musei locali o musei all’aperto.

Il Museo si concentra su tre diverse epoche: alto medioevo, basso medioevo (periodo in cui vennero sviluppati il commercio e il trasporto in ambito europeo), età moderna (comunicazioni, posta e attività militari) e industrializzazione (interazione tra cavalli, tecnica e logistica).

Tutta la nostra documentazione sui cavalli (allevamento, diffusione, cure e medicina veterinaria) si basa esclusivamente sui cavalli da lavoro e le loro condizioni di vita.

Il team di esperti del nostro museo apprezzerà molto i contatti che si potranno stabilire con altri interessati, musei o istituti universitari che si occupano di temi simili ai nostri e siamo sempre disponibili a fornire informazioni sul nostro lavoro.